Elettronica

Introduzione
Progetti, software e montaggi
Articoli per ElectroYou
Il mio laboratorio
Disclaimer

In questa sezione del sito, propongo alcuni miei lavori, riflessioni o programmini dedicati all'elettronica. In seguito, ci sono degli articoli che ho scritto e pubblicato nel mio blog su ElectroYou. Termino con qualche aneddoto legato al mio piccolo laboratorio casalingo. Naturalmente, sarò molto felice di ricevere suggerimenti, correzioni, fotografie delle vostre realizzazioni e quanto vorrete...


1973 Nixie frequency counter
 

Progetti, software e montaggi

In questa sezione, presento alcuni software e dei progettini di elettronica. Anche se certi circuiti sono piuttosto semplici, non consiglio a dei principianti di iniziare da qui. Di solito, non presento tutti i dettagli costruttivi del circuito, ma solo lo schema elettrico, il firmware e qualche spunto sulla costruzione. Utilizzo spesso componenti di recupero e lascio quindi al lettore il compito di fare scelte migliori su un catalogo di un fornitore. So servirmi di alcuni programmi di CAD elettronico, ma sono pi¨ interessato alla topologia di un circuito piuttosto che allo sbroglio ed ad incidere la piastra. Spesso lavoro su basetta millefori e mi limito a fornire lo schema elettrico disegnato a mano o con FidoCadJ (uno dei miei programmi), che permette di tracciare schemi molto rapidamente.

FidoCadJ (2008-2016)

Icona FidoCadJ

Un'implementazione Java di un editor leggero ma completo di schemi e circuiti elettrici. Il programma Ŕ completamente multipiattaforma, tradotto in diverse lingue ed Ŕ un progetto Open Source scaricato da centinaia di persone ogni settimana.
Analog Electronics for Measuring Instruments

book cover

ISTE/Wiley ha pubblicato il mio libro sui sistemi di misura.
FidoReadJ (2007-2013)
Esempio FidoCadJ Una piccola applet scritta in Java che permette di tracciare uno schema in formato FidoCadJ direttamente all'interno del browser.
Playing with chaos (2016)
Un attracteur Útrange Ho fabbricato diversi circuiti di Chua che hanno un comportamento caotico. Quest'articolo li descrive e presenta i risultati sotto forma di immagini e video interessanti!
Amplificatore 55 W + 55 W (2011-2015)
Amplificatore stereo Un articolo dedicato alla realizzazione di un amplificatore stereo basato sul progetto P3A, di Rod Elliott.
Preamplificatore RIAA a valvole per testine a magnete mobile (2015)
AT 440MLa grooving. Ho messo a punto un preamplificatore RIAA a valvole per ascoltare i dischi in vinile (ma anche i CD e gli mp3).
Il protocollo seriale I2C con un PIC 16F84 (2004)
I2C lines La descrizione di alcune brevi routine che ho utilizzato per far comunicare un PIC16F84 con un dispositivo I2C. Il micro in questione Ŕ oggi obsoleto e modelli dotati di USART possono essere usati in sua vece, ma può essere comunque interessante leggere l'intervento come introduzione al bus I2C.
Un orologio con PIC16F84 e PCF8573, parte I (2004) Una foto della piastrina realizzata Un orologio/datario realizzato con display a sette segmenti, un PCF8573 e pilotato da un PIC16F84. La realizzazione della sezione orologio e visualizzazione data ed ora. Un interessante esempio pratico di comunicazione su bus I2C
Un orologio con PIC16F84 e PCF8573, parte II (2004-2007)
Una foto dell'orologio montato La seconda parte del progetto dell'orologio, con la realizzazione di una corona formata da 60 led usata per contare i secondi.
Un orologio a nixie, versione 1.0 (2007)
Una foto dell'orologio a nixie Un orologio a Nixie alimentato a bassa tensione e controllato da un microcontrollore PIC16F84.
Un orologio a nixie, versione 2.1 (2008)
Una foto dell'orologio a nixie Un orologio a Nixie alimentato a bassa tensione e controllato da un microcontrollore PIC16F84. Versione migliorata e con sbroglio del circuito stampato.
Un inverter per lampada fluorescente da 20 W (2009)
Una foto del convertitore in azione Un inverter adatto ad accendere una lampada fluorescente da 20 W a partire da un'alimentazione a batteria a 12 V. Utile per illuminare cantine o garage dove non sia disponibile una presa elettrica a 230 V.
Separatore di canali MIDI con PIC16F876 (2005-2007) Il separatore... mentre separa! Una semplice applicazione di un PIC16F876 al mondo MIDI, uno standard diffusissimo di comunicazione fra strumenti musicali elettronici.
Un misuratore di ESR a quattro punte (2007)
Misuratore di ESR aperto. Un tentativo di proporre qualcosa di pi¨ preciso, ma non troppo complicato, per misurare la resistenza equivalente serie (ESR) dei condensatori elettrolitici. Nel mio prototipo, si riesce ad apprezzare una ESR dell'ordine di 0,010 ohm.

Articoli per ElectroYou

Negli ultimi anni, ho partecipato abbastanza al forum ed al blog del bellissimo ElectroYou. Il livello di alcune discussioni del forum e la competenza di molti partecipanti sono altissimi. Molto del merito di questo va sicuramente agli amministratori del sito, che mi hanno inoltre fatto l'onore di scegliere FidoCadJ come sistema per scambiare schemi elettrici e semplici disegni nelle discussioni e negli articoli. Raccolgo qui i link agli articoli che ho scritto e che sono stati pubblicati sul sito. Le immagini sono state fatte da Zeno Martini, l'admin di ElectroYou.


ElectroYou
 
Disegnare circuiti con FidoCAD e FidoCadJ (2010) FidoCadJ ed ElectroYou. Una sorta di articolo storico: la presentazione di come FidoCadJ Ŕ stato integrato nel forum e negli articoli di ElectroYou.
Domande frequenti su FidoCadJ (2010-2011) FidoCadJ FAQ Le mie risposte alle domande pi¨ frequenti poste a riguardo di FidoCadJ.
FidoCadJ e ElectroYou (2011) FidoCadJ e ElectroYou Scritto a quattro mani con il grande Zeno Martini, ovvero l'admin di ElectroYou, un articolo nuovamente dedicato all'integrazione di FidoCadJ in ElectroYou. Rispetto al primo giÓ citato sopra, il taglio Ŕ pi¨ maturo e le potenzialitÓ del sistema sono descritte (spero) pi¨ chiaramente. Quest'articolo Ŕ pure disponibile in inglese.
The mathematical symmetry of the differential pair (2011) The mathematical symmetry of the differential pair Articolo dedicato allo studio della coppia differenziale basato sulla diagonalizzazione di una matrice che rappresenta l'effetto del circuito su due tensioni in ingresso. Vi si dimostra come ma nozione di modo comune e di modo differenziale Ŕ strettamente legata ad uno studio degli autovalori ed autovettori di questa matrice. Articolo solo disponibile in inglese, per il momento e pubblicato un paio di giorni prima del Natale 2011. La versione in italiano Ŕ stata tradotta da Piercarlo Boletti.
Curve tracing: a journey among electronic devices (2013) Curve dei dispositivi elettronici. Tutto (o quasi) quello avreste sempre voluto sapere sulle curve dei dispositivi elettronici e non avete mai osato chiedere. Un viaggio fra valvole elettroniche e dispositivi allo stato solido (raddrizzatori a vuoto, a gas ed a semiconduttore, triodi di segnale e di potenza, transistor bipolari e JFET, di segnale e di potenza).
Misure di distorsione in campo audio (2016) Distorsione in campo audio. Cos'Ŕ, come si definisce e come si misura la distorsione armonica (THD e THD+N) nel campo audio HiFi.

Il mio laboratorio

Anche se ho iniziato ad interessarmi di elettronica nel 1989, Ŕ solo da circa il 2004 che ho deciso di allestire un piccolo laboratorio casalingo in pianta stabile. Inizio col dire che non sono particolarmente ben attrezzato. Un paio di oscilloscopi da 10 MHz, di cui uno che pu˛ funzionare in modalitÓ analogica ed in modalitÓ digitale (Ŕ un Gould OS4000 del 1978!). Ho iniziato autocostruendomi un piccolo alimentatore da banco a commutazione da 2 A e 20 V, che ho poi completato con due strumentini digitali. Ho affiancato il tutto con un generatore di segnali sinusoidali (analogico, con quattro gamme da 10 Hz a 40 kHz), un po' di strumentini di diversa fattura (un induttanzimetro, un misuratore di ESR) ed un bel frequenzimetro a nixie. Ho poi acquistato un paio di quelle belle cassettiere contenenti centinaia di cassettini, che mi hanno permesso di mettere un po' di ordine alla mia raccolta di componenti attivi e passivi.

Il mio laboratorio
 

Disclaimer

ATTENZIONE: l'autore non è in alcun modo responsabile per danni di qualunque genere derivanti dal malfunzionamento dei circuiti. Particolare cura deve essere posta nel maneggiare circuiti alimentati con tensione di rete. In essi devono essere rispettate tutte le regole di sicurezza imposte dalla legge e dal buonsenso dell'operatore, facendo attenzione all'isolamento delle parti sotto tensione.